La differenza tra un libro e un libro di successo

Tra i professionisti, chi pubblica un libro spesso lo fa senza la certezza di un successo. La diffusione del self-publishing, ossia l’auto-pubblicazione, è figlia dell’idea che tutti, oggi, possano improvvisarsi autori, editori, distributori. Il fai-da-te consente di abbattere i costi, ma spesso l’improvvisazione si paga cara. Pubblicare un libro senza la cura di professionisti del settore comporta diversi rischi. Tra questi: 

  1. Mancanza di coerenza del testo e confusione nella veicolazione del proprio messaggio; 
  2. Mancanza di definizione di un piglio discorsivo, che sia specchio della personalità dell’autore e che lo renda affabile agli occhi del pubblico; 
  3. Titolo poco attraente (un titolo debole non vende!); 
  4. Strategie di diffusione assenti o inefficaci; 
  5. Distribuzione limitata a pochi conoscenti e nessun ritorno in termini di guadagno. 

 Il self-publisher, poi, si trova ad affrontare questioni quali l’attribuzione di un prezzo al proprio libro, l’editing, la scelta del formato e la cura della copertina: tutte scelte determinanti ai fini della riuscita del prodotto, e che come tali non possono essere improvvisate. 

 Anche diverse case editrici, interessate solo al proprio guadagno, sono disposte a pubblicare di tutto per poi vendere all’autore numerose copie del libro e abbandonarlo nella fase della diffusione, con zero promozione e senza un piano di marketing efficace. Il risultato? Centinaia e migliaia di libri stampati e affidati agli autori, che devono arrovellarsi per distribuirlo, e che finita la cerchia di amici e parenti si ritrovano ad aver speso soldi senza nessun guadagno e senza aver accresciuto la propria cerchia di clienti. 

 Lo scopo di un professionista che pubblica un libro per presentare e diffondere il suo modo di lavorare dovrebbe essere proprio questo: conquistare nuovi clienti con autorevolezza. Pubblicare un libro, infatti, infonde prestigio all’autore. Ma questo solo se la pubblicazione, a sua volta, è prestigiosa, e non avventata. Un libro raffazzonato è il biglietto da visita di un autore improvvisato e superficiale. Un libro curato in ogni dettaglio è il biglietto da visita di un autore serio e professionale, e ha tutte le carte in regola per diventare un libro di successo. 

 Tra i dettagli da non sottovalutare, infine, vi è quello della distribuzione. Pubblicare un libro e presentarlo e venderlo nelle maggiori librerie è cosa ben diversa dal pubblicarlo e tenerlo praticamente chiuso nel cassetto, come se non esistesse. Pubblicare un libro che non si vende è inutile. 

 Individuo Editore, specializzato nella pubblicazione di testi di professionisti, ha creato un programma Best Seller dedicato a chi vuole diventare il numero 1 nella propria categoria scrivendo un libro di successo e distribuendolo, attraverso una strategia chiara e vincente, nelle migliori librerie (Feltrinelli, Mondadori, ecc.) e negli store online.   

 Individuo Editore individua il tuo successo.